Il nostro DNA
 
progetti personalizzati
di pianificazione strategica
model based


 
maggior competitività
in ambito internazionale,
nelle crisi commerciali
e negli startups

 
interventi di co-management
non di consulenza tradizionale



 
condivisione di conoscenza
che produce valore
e innovazione orientata al mercato


 
formule esclusive di
risk-sharing,
capaci di garantire
il ROI di progetto

 
decisioni imprenditoriali
facilitate da
modelli manageriali proprietari


 
  
... in termini di competitività d'impresa

 

Senza pretendere la piena esaustività, riportiamo i più importanti risultati che un intervento di pianificazione strategica model-based può conseguire, se effettuato secondo le logiche di co-management proposte da ConCrea:

  1. netto aumento della probabilità di raggiungere gli obiettivi e di individuare nuove opportunità di business anche di carattere intersettoriale, grazie alla completezza dell’analisi del contesto competitivo e macroeconomico in cui opera o potrebbe operare l’impresa  
  2. permanente incremento della competitività e redditività d’impresa, grazie agli effetti della strategia di marketing concordata e attuata congiuntamente sul campo
  3. netto miglioramento del rendimento economico-finanziario medio di analoghe iniziative imprenditoriali (ROI di progetto), grazie all’ottimizzazione dell’allocazione delle risorse nel portafoglio di business aziendale e alla razionalizzazione degli sforzi 
  4. possibilità di valutare e confrontare l’appetibilità di diverse alternative decisionali con enormi vantaggi in termini di efficacia ed efficienza di gestione dell’investimento
  5. precisa identificazione delle risorse e delle competenze aziendali (umane, informative, tecnologiche, finanziarie e intangibili) necessarie per implementare la strategia prescelta e incrementare la competitività 
  6. sensibile aumento del valore del capitale umano detenuto dall’impresa, a livello di performance erogate, orientamento ai risultati, capacità di innovazione, allineamento motivazionale, impegno professionale e fidelizzazione
  7. deciso miglioramento delle capacità di guida e controllo dell’attività di business, fortemente agevolato dalla presenza di un piano esplicitato che traduce, concretizza e razionalizza le intenzioni e le idee spesso presenti solo sotto forma di orientamenti mentali del top management
  8. ottimizzazione della comunicazione interna all’impresa, agevolata dalla presenza del piano strategico che facilita la comprensione e la condivisione degli obiettivi e delle strategie aziendali da parte delle risorse umane  
  9. miglioramento della propensione al teamwork, attraverso l’accresciuta consapevolezza delle direzioni strategiche perseguite e della necessità di collaborare per raggiungere gli obiettivi aziendali
  10. maggiore focalizzazione degli sforzi aziendali, che comporta sia una minore dispersione di risorse a parità di risultati ottenibili che una migliore strutturazione delle attività commerciali 
  11. tangibile incremento delle capacità e competenzemanageriali dedicate alla gestione degli strumenti operativi di marketing (prodotto, servizio, R&S, branding, prezzo, distribuzione, logistica, comunicazione, vendita, …)
  12. drastica riduzione del rischio imprenditoriale che caratterizza qualunque decisione di investimento, soprattutto se relativa ad attività internazionali, startups o rilancio a seguito di crisi commerciali
  13. maggiori capacità di innovazione del proprio prodotto/servizio e dei processi di business legati alle attività commerciali, grazie all’ampia base di nuova conoscenza generata dall’applicazione del KI-cycleTM
  14. avendo completato efficacemente il processo di co-management, accumulo di know-how manageriale facilmente accessibile dalle figure professionali autorizzate e valutabile in termini di reale patrimonio aziendale
  15. forte miglioramento della capacità di controllo strategico aziendale, grazie all’introduzione di indicatori di performance specificamente prescelti in funzione del particolare profilo dell’impresa e del settore in cui opera
  16. tangibile semplificazione e facilitazione (grazie alla presenza di un piano esplicitato) dei processi finalizzati al raggiungimento di alleanze e accordi di partnership strategica lungo tutta la catena di valore del business
  17. maggiore facilità di accesso alle fonti di finanziamento esterne sia tradizionali (sistema creditizio) che moderne (capitale di rischio), mediante la presentazione di un piano di sviluppo d’impresa organico, strutturato e credibile
  18. anche grazie al miglioramento dell’immagine aziendale, maggiori capacità di attirare risorse professionali qualificate, sensibili a sistemi avanzati di pianificazione e gestione d’impresa.

 

Torna alla home page