... grazie al co-management

 

Il marketing, interpretato da ConCrea sotto forma di approccio olistico al problema, si traduce e concretizza in azienda in un processo sistemico riconducibile, in estrema sintesi, alle seguenti attività:

  • pianificazione strategica e implementazione operativa delle azioni stabilite
  • assegnazione delle risorse disponibili alle varie aree manageriali
  • misurazione e controllo della performance competitiva ottenuta

Questo vitale processo manageriale può essere affrontato dall’impresa seguendo, in sostanza, tre differenti opzioni di scelta e modalità di svolgimento:

  1. in forma autonoma, contando esclusivamente sulle figure professionali interne all’organizzazione
  2. assegnando a una società di consulenza esterna l’incarico di eseguire autonomamente questo compito, seppur attraverso alcune occasioni di confronto e interazione
  3. avviando un progetto di co-management che vede il pieno e continuativo coinvolgimento sia dei responsabili interni che dei professionisti di ConCrea, in qualità di temporanei co-imprenditori.

Il dilemma riguarda la scelta da privilegiare in funzione dei vantaggi e benefici che le tre diverse opzioni sono in grado di assicurare all’impresa. Al fine di giungere a una decisione razionale e obiettiva in merito alla miglior soluzione perseguibile, abbiamo individuato alcuni criteri chiave di valutazione della performance di queste tre opzioni:

  • il complessivo livello di efficacia decisionale raggiungibile durante il processo, fortemente correlata al grado di conoscenza (intesa come capacità di agire con successo sul campo) disponibile durante le attività manageriali da affrontare
  • i costi aggiuntivi generati da eventuali attriti e problemi relazionali sopraggiunti nelle interazioni tra le figure manageriali e professionali coinvolte nel processo
  • il complessivo grado di accettazione, da parte dell’intero sistema-impresa, e, conseguentemente, di effettiva fattibilità organizzativa delle decisioni raggiunte e azioni stabilite durante il processo
  • la garanzia dell’effettivo raggiungimento degli obiettivi aziendali e di tangibili risultati commisurati agli sforzi profusi e alle aspettative del management
  • la concretezza degli output prodotti dal processo, soprattutto in ottica di sviluppo di competenze manageriali e know-how aziendale facilmente riutilizzabili in altre future iniziative imprenditoriali
  • l’impegno economico richiesto all’impresa per affrontare e concludere con successo questo processo in termini di costi vivi, opportunità e transazione.

Il seguente schema sinottico riepiloga i benefici e vantaggi che emergono analizzando le diverse opzioni di scelta a disposizione dell’impresa. Appare evidente come la soluzione di co-management, seppur sia, almeno teoricamente, la più costosa, costituisca la miglior scelta possibile in quanto garantisce il raggiungimento dei risultati attesi e assicura formalmente un ROI di progetto commisurato agli sforzi profusi, grazie all’eventuale applicazione della formula SORPrendente TM.

Inoltre, consente di creare le condizioni ideali per favorire innovazione d’impresa attraverso il KI-cycleTM, nonché di sviluppare competenze e know-how capaci di mantenere o incrementare ulteriormente la competitività aziendale, potendo contare sulla modellistica manageriale lasciata in eredità da ConCrea.

 

 

 

Torna alla home page